Loading...

Coronavirus, le incognite del decreto di aprile

Nella giornata di oggi il Governo dovrebbe chiedere al Parlamento l’autorizzazione allo sforamento del bilancio. Dalla risposta dipenderà la portata delle nuove misure. Nei giorni scorsi, il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha lasciato intendere che il nuovo stanziamento non sarà inferiore a 25 miliardi di euro.

Tra le ipotesi ci sono misure per la riapertura dei cantieri, che potrebbero basarsi sulla nomina di commissari ad-hoc o su deroghe al Codice Appalti, come avvenuto con lo “Sblocca Cantieri”. In campo anche lo stanziamento di maggiori risorse per i professionisti. Il confronto è ancora in atto.

Di “alleggerimento di alcune regole che hanno limitato la crescita nel settore dell’edilizia e delle opere pubbliche” ha parlato nei giorni scorsi proprio il Presidente Conte, suscitando le preoccupazioni degli addetti ai lavori sulla deregulation del Codice Appalti.

Nell’ambito delle procedure di appalto, gli operatori, in difficoltà per il blocco di molti cantieri, chiedono inoltre iniziative per la sospensione di tasse e pagamenti.